Addio a Paolo Limiti

Grandissimo artista dalla cultura poliedrica. Oggi si è spento Paolo Limiti che in molti conoscono quale memoria storica di una buona fetta del patrimonio musicale nazionale.  

Nell’arte invece è sempre stato immerso, sin da giovanissimo quando ha proposto, come suo personale esordio, tre tesi di canzone a Jula de Palma, suo battesimo nel cielo sempre azzurro degli autori musicali nazionali. Non tutti però lo ricordano come il vero papà dello “Zecchino d’Oro”, trasmissione ideata da lui come autore per la Rai, e che ha lasciato nelle mani di Cino Tortorella dopo solo un paio di edizioni e forse nemmeno che  come autore ha collaborato con Mike Bongiorno nella trasmissione “Rischiatutto”.

Nella testa della gente è stato il paroliere di Mina, per la quale ha scritto canzoni come Bugiardo e incosciente, La voce del silenzio, Un’ombra e recentemente nella versione italiana della splendida “Ahi!! Mi amor” dello struggente cantautore basco Joan Manuel Serrat, riproposta in questa pagina.

Non solo Mina tra i suoi interpreti preferiti. La sua passione nella composizione dei testi ha fatto cantare anche  Ornella VanoniDionne WarwickDonovanPeppino Di CapriLoretta GoggiFred BongustoIva ZanicchiDemis RoussosMia MartiniAl Bano Romina Power,  e Giovanna. Mai in crisi creativa aveva costruito per la tv un format fatto di musica, chiacchierate, ricordi ed aneddoti nel quale aveva coinvolto protagonisti della scena musicale nazionale come Mina, Battisti, Claudio Villa, Maria Callas Wanda Osiris ed altri.

Questo programma riproponeva serate intere monotematiche dedicate appunto ad un artista famoso, disegnandone i lati poco conosciuti, esaltando aspetti della personalità che venivano rimarcati dagli ospiti invitati in studio. Chissà se il prossimo programma avrà proprio lui come protagonista, artista di grandissima fama ed innata professionalità, citato addirittura nelle canzoni si Simone Cristicchi e Caparezza.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Rispondi