Le Forze Armate al Festival della Scienza

LE FORZE ARMATE AL FIANCO DELLE FAMIGLIE COLPITE DALLA TRAGEDIA DEL PONTE MORANDI

Sabato 3 novembre nave Italia, uno degli assetti presenti allo stand dello Stato Maggiore della Difesa, effettuerà un’uscita in mare con i ragazzi sfollati a seguito della tragedia del ponte Morandi.

Oltre ai compiti istituzionali di Difesa e Sicurezza, la Marina Militare, nell’ambito delle attività duali e complementari e grazie alla collaborazione della Fondazione Tender To nave Italia, svolge un ruolo socio-educativo nel diffondere la cultura dell’amore per il mare. Questo avviene, nel caso di nave Italia, mettendo a disposizione un equipaggio che garantisca l’addestramento velico e natatorio anche a persone affette da disabilità o che vivono situazioni di disagio sociale.

Nella stessa giornata continuerà l’apertura al pubblico dello stand della Difesa, sito all’interno della tensostruttura di Piazza delle Feste. Qui sono state allestite diverse aree a carattere didattico, tecnologico e scientifico per mostrare, attraverso laboratori e attività interattive, come gli uomini e le donne con le stellette riescano a gestire le avanzate tecnologie in loro dotazione per la gestione delle emergenze. Il lavoro dei militari delle Sale Operative, a volte poco visibile al cittadino, serve a gestire le emergenze in casi di calamità naturale o di difesa della collettività.

Nella parte esterna alla tensostruttura i rappresentati dell’Esercito Italiano, della Marina Militare, dell’Aeronautica Militare e dell’Arma dei Carabinieri, continuano ad affascinare i partecipanti alla manifestazione con il Veicolo Tattico Leggero Multiruolo (VTLM) Lince medico, la mitica Alfa Giulia al servizio dei cittadini per il trasporto degli organi e la Torre Aerodrom Flight Information Service (AFIS), una vera torre di controllo campale.

Presente anche il Segretariato Generale della Difesa con alcuni importanti progetti scientifico/tecnologici, per far comprendere i #cambiamenti delle nuove tecnologie e far conoscere la duplice utilità della ricerca con le stellette.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Rispondi