Bambino Gesù, la riorganizzazione rassicurante

Bambino Gesù, la riorganizzazione rassicurante

17 Dicembre 2018 0 Di Cristiano Degni
Spargere la conoscenza
  • Yum

Bocche cucite tra i  dipendenti della struttura di Santa Marinella dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù. Nessuno parla di quello che tutti invece dicono, nessuno si pronuncia sui racconti che circolano a Santa Marinella e ricordano ogni giorno come il presidio territoriale dell’Istituto di ricerca specializzato in pediatria possa chiudere entro tre anni, come affermato nei giorni scorsi dall’assessore comunale Renzo Barbazza.

Una email dell’Ospedale ,a firma di Alessandro Iapino, parla di riorganizzazione ma promette che sarà dolce e costruttiva. “Nei prossimi giorni – dice il messaggio dell’Ufficio Stampa – l’Ospedale pubblicherà una nota sulla futura riorganizzazione delle due sedi di Palidoro e Santa Marinella dai contenuti rassicuranti, credo, rispetto al sue preoccupazioni. Come sa, c’è un progetto di potenziamento dei servizi di neuro-riabilitazione pediatrica e di accoglienza delle famiglie che è stato sottoposto alla Conferenza Regionale dei Servizi. Come sempre, l’Ospedale si muoverà d’intesa con le istituzioni locali e regionali, con l’obiettivo prioritario di garantire la migliore qualità e appropriatezza delle cure, tenendo conto delle esigenze del territorio e di quelle delle famiglie dei pazienti ricoverati, che nella gran parte dei casi provengono da fuori Regione”.

Quindi il presidio di Santa Marinella perderà la sua natura di punto di riferimento per le visite specialistiche e la diagnostica, come invece prospettato nella richiesta di accreditamento del 2017, per diventare esclusivamente un luogo deputato alla neuro-riabilitazione ed un ostello per le famiglie dei piccoli degenti durante il loro ricovero o per i periodi di trattamento a Santa Marinella. Una ristrutturazione importante che si aggiunge, nei progetti della direzione dell’Ospedale, ai due edifici da edificare a Roma nei pressi di Villa Pamphili ed a Palidoro ma del quale è stata lasciata all’oscuro l’amministrazione comunale di Santa Marinella che nulla ha saputo di questa trasformazione radicale e definitiva, assieme a tutto quanto questa scelta comporta.

A breve quindi potremo leggere le considerazioni ed i progetti della direzione dell’Ospedale.

Se vuoi leggere ancora

Informazioni Personali

Totale Donazione: €2.00

Spargere la conoscenza
  • Yum

Fare informazione oggi è una cosa assolutamente difficile. Farla in maniera alternativa, come piace a noi e come piace a te che ci stai leggendo, oggi è diventato impossibile se non si ha uno sponsor alle spalle. Ma lo sponsor poi contribuisce a condizionare i contenuti e le attività del giornalista. Diventa tu lo sponsor di quello che ti piace leggere. Puoi contribuire anche tu alla nostra attività, alle nostre ricerche, a tutti i costi che sosteniamo con una piccola donazione o con un contributo a piacere. Non siamo un partito, non riceviamo contributi pubblici, non siamo alla ricerca di un facile consenso ma possiamo continuare nella nostra opera di informazione controcorrente grazie al sostegno dei lettori come te, a cui piace conoscere anche l’altro lato di ogni medaglia. Se puoi farlo per noi è importante, se non puoi continua a leggerci lo stesso e magari diffondi i nostri link.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •