Contro la violenza urbana, una proposta da Londra

Contro la violenza urbana, una proposta da Londra

25 Aprile 2019 0 Di Cristiano Degni

Si chiama VRU, violence reduction unit ed è il progetto che il Sindaco di Londra ha messo in cantiere dal settembre scorso. E’ praticamente un tavolo attorno al quale il Sindaco ha fatto sedere specialisti di Sanità, Polizia, dell’Amministrazione locale, dei sistemi di gestione delle sanzioni afflittive personali e le organizzazioni che incidono maggiormente sul territorio allo scopo di contrastare il crimine violento e le cause che lo generano allo scopo di combattere la violenza dalle sue radici. Il progetto nasce dal concetto che la violenza sia prevenibile e prevedibile e la VRU sta adottando un approccio strategicamente diverso, utilizzando sinergicamente le Istituzioni pubbliche e le organizzazioni private per lo scopo comune di ridurre le manifestazioni della violenza urbana. La sinergia perfetta è tra chi ha già gli strumenti per combattere sul nascere la violenza urbana e chi invece ha la predisposizione a farlo e non ne ha i mezzi materiali. Compito della VRU è proprio quello di sbloccare questi potenziali per esempio condividendo le informazioni sui primi segni di questo tipo di piaga che affligge le grandi metropoli, affrontare i sintomi reali, i comportamenti che fanno deviare le persone verso la criminalità, e fare la differenza, focalizzando invece l’attenzione dei cittadini verso comportamenti virtuosi e Sostenere Londra per combattere la violenza alle sue radici Crediamo che la violenza sia prevenibile. Il VRU sta adottando un approccio fondamentalmente diverso alla riduzione della violenza – uno in cui le istituzioni del settore pubblico e le comunità che compongono Londra agiscono insieme per contribuire a ridurre la violenza. Un certo numero di londinesi ha già alcuni degli strumenti di cui hanno bisogno per affrontare la violenza e le sue cause profonde – ma molti hanno bisogno di ulteriore supporto per aiutare a impiegare il loro tempo, le loro competenze o le loro abilità. Il compito della VRU sarà quello di aiutare a sbloccare questo potenziale – condividendo le informazioni con i londinesi e tutti i partner su ciò che funziona nel individuare i primi segni di ciò che potrebbe portare a comportamenti criminali e focalizzare l’attenzione e le risorse su ciò che fa la differenza. Ed anche quello di ridurre proprio le cause della violenza cittadina, affrontandole su vasta scala con un’azione coordinata tra tutti gli attori anche con soluzioni a lungo termine allo scopo di ridurre anche la portata stessa della criminalità e dei danni che le ondate di violenza criminale portano sempre dietro. Altro obiettivo di ampio respiro è quello di coinvolgere tutte le Comunità nell’opera e nel lavoro della VRU, sviluppando la loro capacità di fornire anche da sole le migliori soluzioni sul lungo periodo. Questo progetto cercherà di ridurre tutte le forme di violenza, intendendosi per violenza ogni tipo di attività commessa sia con armi tipiche che oggetto contundenti o le mani nude, da parte di giovani o adulti, usando un approccio di carattere scientifico, già sperimentato a Glasgow e che ha portato ad una riduzione dei fenomeni violenti. Per approccio scientifico s’intende il considerare la violenza non come un caso isolato o solo un problema di applicazione delle regole di polizia ma si legge ogni fenomeno violento come una conseguenza prevenibile di una serie di fattori, quali le esperienze avverse della prima infanzia o esperienze e influenze sociali o comunitarie genericamente dannose. Messo in pratica questo concetto consente di intervenire nei momenti critici della vita di un giovane. Ad esempio, se un giovane ha avuto esperienze traumatiche, eventi di forte impatto emotivo che possano comportare la disgregazione della famiglia o sia stato a sua volta vittima di violenza, si può progettare di intervenire per dare il sostegno giusto al momento giusto. Le esperienze traumatiche nell’infanzia (a volte indicate come esperienze infantili avverse, o ACE) sono più comuni nella storia delle persone che commettono violenze nel corso della loro vita. Affrontando questi fattori di rischio è possibile prevenire o ridurre la probabilità di eventi violenti in futuro. L’Unità per la riduzione della violenza fornirà alla Città di Londra maggiori capacità, competenze e coordinamento per identificare le principali cause di violenza e offrire interventi tempestivi per aiutare a prevenire la diffusione della violenza. Una nota di progresso impiantata attraverso un approccio scientifico ad un problema sempre più presente nella nostra società.