Troppe strade al buio

Troppe strade al buio

12 Dicembre 2018 0 Di Cristiano Degni

La succursale cittadina del Liceo Scientifico Linguistico e Musicale Statale“Galileo Galilei” di Civitavecchia è frequentata anche nel pomeriggio non solo da studenti, per le molte attività che vi trovano spazio, attività culturali e sportive. Il percorso che separa il sito del Liceo dalla strada pubblica più vicina, via delle Colonie, è però desolatamente buio e senza marciapiede. Per questo alcuni cittadini si stanno muovendo per chiedere che venga aumentatala sicurezza su quel percorso che significa segnalarne la variazioni di percorso, la mezzeria le curve e proteggere chi vi transita a piedi. Sicurezza è anche illuminare la strada, pericolosamente buia.Però la cosa non è di facile soluzione. Il terreno su cui poggia la via non è pubblico e quindi ogni tentativo di miglioramento, come anche assicurarne il decoro e la pulizia sui lati strada, spesso piccole discariche, diventa più difficile.

Stessa sorte per molte strade di Santa Marinella, anche quelle che non ricadono all’interno di comprensori o convenzioni stradali delimitate e perimetrate ma che proprio per la loro origine privata e la destinazione ad uso pubblico sono usate, anche spesso intensamente ma dimenticate per quello che riguarda i servizi e la sicurezza di utilizzo. Sono tante le strade private ma ad uso pubblico e sono molto utili per risolvere i problemi di circolazione e decongestionare il traffico, anche in occasione dei blocchi della circolazione a causa di incidenti o manifestazioni pubbliche.

Però queste strade sono insicure ed al buio. Il concessionario della pubblica illuminazione ha terminato qualche mese fa di disalimentare i pali della luce che insistevano sulle strade private ad uso pubblico ed in alcuni casi ha tolto anche gli utilizzatori elettrici. Una situazione paradossale che crea una forte disparità tra i cittadini. Anche quelli che abitato ovvero usano queste strade di serie B pagano imposte e tributi senza ricavare un servizio essenziale per la libera disponibilità proprio come l’illuminazione e la messa in sicurezza delle sedi stradali.

Se vuoi leggere ancora

Informazioni Personali

Totale Donazione: €2.00

Fare informazione oggi è una cosa assolutamente difficile. Farla in maniera alternativa, come piace a noi e come piace a te che ci stai leggendo, oggi è diventato impossibile se non si ha uno sponsor alle spalle. Ma lo sponsor poi contribuisce a condizionare i contenuti e le attività del giornalista. Diventa tu lo sponsor di quello che ti piace leggere. Puoi contribuire anche tu alla nostra attività, alle nostre ricerche, a tutti i costi che sosteniamo con una piccola donazione o con un contributo a piacere. Non siamo un partito, non riceviamo contributi pubblici, non siamo alla ricerca di un facile consenso ma possiamo continuare nella nostra opera di informazione controcorrente grazie al sostegno dei lettori come te, a cui piace conoscere anche l’altro lato di ogni medaglia. Se puoi farlo per noi è importante, se non puoi continua a leggerci lo stesso e magari diffondi i nostri link.