Words in Press
Comunicazione

Una voce, una sola, un solo messaggio

Read Time:2 Minute, 27 Second

Certo, si può sempre ridere e scherzare ma per chiunque abbia una qualsiasi responsabilità sulle spalle arriva sempre il momento in cui l’esigenza di comunicare è correlata strettamente al suo ruolo.

Nel settore delle emergenze, soprattutto, è fondamentale inviare quando possibile comunicazioni che riguardino la gestione dell’evento in corso o appena passato o che deve arrivare. Troppo spesso per inviare alla popolazione queste comunicazioni si utilizzano piattaforme social di provenienza russa o statunitense che poi restituiscono a chi ha inviato la comunicazione o agli utenti, sulla medesima linea insomma, pacchetti di messaggistica pubblicitaria mirata e profilata.

Potrebbe sembrare una questione di stretta filosofia ma non è, nella realtà, così. Le comunicazioni ufficiali, provengano dal capo dello Stato o dal Sindaco di una Città, piccola o grande che sia, devono provenire da un luogo istituzionale, come nella stessa misura l’attività del Sindaco o del capo dello Stato si svolge al Municipio o al Quirinale, non in un bar qualsiasi o nel parco pubblico della Città. Un luogo naturalmente digitale da dove chi ha la responsabilità di gestire un’emergenza deve, obbligatoriamente, comunicare.

Un flusso informativo istituzionale non può originarsi da un profilo personale su un social network ma deve partire unicamente dai luoghi digitali deputati, deve essere chiaro, univocamente ed oltre ogni incertezza, chi sta parlando, con quale qualifica ed in nome di chi.

In caso contrario si genera una sovrapposizione di fonti, si crea un rumore di sottofondo adatto a spargere confusione, che in determinati contesti potrebbe essere voluta. C’è una grandissima incompetenza in chi si occupa di comunicazione istituzionale oggi, favorita da un supponente modo di governare in maniera approssimativa i media digitali e di pensare che tutto possa esaurirsi su di essi. Un esempio a livello nazionale ci viene regalato dal partito di governo che ha generato una irresponsabile commistione digitale in ambiti diversi a partire da quando Casaleggio suggerì che la piattaforma Rousseau avrebbe potuto essere un luogo di consultazione e scelta non più soltanto degli attivisti grillini ma anche del Governo stesso.

Come ha detto spesso Massimo Mantellini “esistono temi rilevanti di identità pubblica, di uniformità e controllo del messaggio, di chiarezza dei ruoli che, nel momento della grande frammentazione digitale, necessitano perfino di maggiori rigore rispetto a prima”. Questa affermazione descrive in maniera perfetta la ragione dei numerosi e frequentissimi incidenti comunicativi ai quali il governo centrale e le amministrazioni locali sono andati incontro durante le crisi.

Quando parlano tutti, senza freno alcuno, si bisbigliano indiscrezioni ad amici e conoscenti, si offrono e dissipano commenti e suggerimenti, si perde il valore del proprio ruolo istituzionale. Anche i media in questo circo fanno la loro parte, sempre pronti a pubblicare qualsiasi cosa in tempi brevissimi. Si abbandonino i propri profili social personali, da parte di tutti gli attori, perché ai cittadini bisogna parlare con una voce sola, da un solo luogo digitale che tutti riconoscano come riconoscono la propria casa.

Se vuoi leggere ancora

Read Time:2 Minute, 27 Second

Fare informazione oggi è una cosa assolutamente difficile. Farla in maniera alternativa, come piace a noi e come piace a te che ci stai leggendo, oggi è diventato impossibile se non si ha uno sponsor alle spalle. Ma lo sponsor poi contribuisce a condizionare i contenuti e le attività del giornalista. Diventa tu lo sponsor di quello che ti piace leggere. Puoi contribuire anche tu alla nostra attività, alle nostre ricerche, a tutti i costi che sosteniamo con una piccola donazione o con un contributo a piacere. Non siamo un partito, non riceviamo contributi pubblici, non siamo alla ricerca di un facile consenso ma possiamo continuare nella nostra opera di informazione controcorrente grazie al sostegno dei lettori come te, a cui piace conoscere anche l’altro lato di ogni medaglia. Se puoi farlo per noi è importante, se non puoi continua a leggerci lo stesso e magari diffondi i nostri link.

0 0
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleppy
Sleppy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %
Informazioni Personali

Totale Donazione: €2.00

0 0
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleppy
Sleppy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: